GUERRIGLIA: IL GIORNO IN CUI TUTTO SI INCENDIÒ

GUERRIGLIA, il romanzo choc di Laurent Obertone che prefigura il crollo violento della Francia, in soli tre giorni, a causa delle rivolte di immigrati di prima e seconda generazione, arriva in Italia.  Signs Publishing, infatti, porta nelle librerie italiane un fenomeno editoriale che senza alcuna campagna promozionale, solo tramite il passaparola, pochi giorni dopo la pubblicazione in Francia aveva già venduto oltre 15.000 copie. Gli eventi descritti in GUERRIGLIA si basano su scenari ipotetici ma verosimili, prefigurati dalle forze di sicurezza francesi con le quali Obertone è stato in stretto contatto per due anni. Grazie all’esperienza passata al fianco di massimi esperti di terrorismo, Obertone ha creato GUERRIGLIA. Nessuna fantascienza e nessuno scollamento dalla realtà sociale che stiamo vivendo, ma solo un’analisi lucida, una fotografia spietata.

“Il mio non è un romanzo di anticipazione poiché il crollo descritto nel libro ha già largamente avuto luogo”, ha dichiarato Laurent Obertone. “Abbiamo già avuto rivolte di grande ampiezza, atti terroristici, abbiamo già la vigliaccheria politica, la passività cittadina, il condizionamento mediatico… Tutti gli elementi del dramma sono già in atto. Ciò che manca è solo l’elemento scatenante”.

Come il Fight Club di Chuck Palahniuk (al quale Obertone è stato accostato dalla critica letteraria), questo libro è anche uno spietato attacco alla società globale dei consumi e dell’addomesticamento, una società a cui resta da offrire solo alienazione e perdita di identità. “Cerco di mostrare come questa morale senza suolo, tanto di moda, che regna su questa società, impedisca ogni forma di democrazia, di sovranità intellettuale, di azione politica e persino di adattamento al reale”.

LA TRAMA

La guerra civile e’ inevitabile.

Vivete l’apocalisse degli ultimi tre giorni della Francia.

In una Francia vicina e oscura, un sopralluogo della polizia in un quartiere multietnico di periferia si trasforma in una tragedia: un poliziotto, caduto in un’imboscata, perde il controllo e incomincia a sparare alla cieca.

La periferia s’incendia e tutto il Paese si ritrova improvvisamente catapultato in una situazione di equilibri precari. Le fiamme appiccate dagli immigrati si propagano di città in città e la Repubblica, alla fine, esplode.

Forze dell’ordine, autorità, giornalisti, cittadini, tutti vengono travolti dalla mareggiata del caos degli immigrati e dei terroristi.

Le reti dell’energia elettrica e idrica vengono interrotte quasi immediatamente; in mancanza di approvvigionamenti, di ordine pubblico, di mezzi di comunicazione, di trasporti e di soccorsi, l’ondata si allarga anche alla campagna; la società va in frantumi e le città sono preda di atti di violenza cieca, saccheggi e incendi inarrestabili. I terroristi innescano azioni ad ampio raggio via terra, mare e cielo.

I cittadini, privati di tutto e abbandonati a loro stessi, si preparano così ad affrontare la carneficina, ad affrontare la GUERRIGLIA.

L’AUTORE

Laurent Obertone, nato nel 1984, laureato in Storia e Antropologia, è giornalista e scrittore. Nel 2010 è stato uno dei tre ospiti che ha accompagnato Michel Houellebecq alla cena intima organizzata dal presidente Nicolas Sarkozy, al palazzo dell’Eliseo, in onore del Premio Goncourt assegnato a Houellebecq. Quest’ultimo ha definito Obertone “il grande polemista del domani”. Ha pubblicato diversi romanzi, alcuni dei quali grandi successi in Francia, tra cui The Clockwork Orange France (120.000 copie vendute) e Utoya. Nonostante il boicottaggio dei media mainstream, il suo ultimo romanzo GUERRIGLIA guida costantemente la classifica della sezione letteratura francese di Amazon.

LA TRADUTTRICE

Catia Lattanzi insegna traduzione simultanea e consecutiva (da e verso il francese) presso la Università IULM -Curriculum Interpretariato di Conferenza oltre che versione (traduzione scritta dal francese) presso l’istituto Universitario per Mediatori Linguistici Carlo Bo, sedi Miliano e di Roma. All’attivo nella carriera come traduttrice annovera diverse opere dalla lingua linglese tra cui “Baciami come uno sconosciuto. Biografia di Gene Wilder” – Sagoma Editore, “Il mio nome è John Little”, di Elliott Murphy, “Racconti di Pane. Per erranti appassionati che mordono la vita”. FBE Edizioni, “Cronaca di una viaggiatrice solitaria. Nel cuore della Papua Nuova Guinea” FBE Edizioni, “Il viaggio più difficile. 90 km. Verso Timbuctù.” FBE Edizioni e dal francese “Il fastoso Marocco dei Costumi e delle Tradizioni”, FBE Edizioni “Les Rugbymen” La compagnia del Fumetto

LA PREFAZIONE

Marco Lombardi, professore all’Università Cattolica, dove insegna sociologia e comunicazione, gestione della crisi e metodi per l’intelligence. E’ direttore del centro di ricerca Italian Team for Security Terroristic Issues & Managing Emergencies (www.itstime.it) che studia e analizza il fenomeno del terrorismo, collaborando con numerose istituzioni nazionali e internazionali.

INFO E AGGIORNAMENTI

www.facebook.com/GuerrigliaSignsPublishing/